Le stagioni

Le stagioni

Estate

Lasciarsi svegliare dalle prime luci del sole. Gli occhi si riempiono di bellezza naturale, maestose montagne e prati colorati. Con un po’ di fortuna si vedono anche le pecore che vanno in alpeggio.

Dalla Tana si esce per una passeggiata al Sozzine Park o tra le vie del centro, per camminare sui resti della Grande Guerra o alle Cascate del Narcanello. Per affrontare Gavia e Mortirolo in bici da strada, mountain bike, E-bike: la montagna è mettersi in gioco. Sotto il cielo vero. Qui è del blu più profondo. Respira a pieni polmoni, fissa nella mente la sua immagine riflessa nei laghi o nella whirlpool panoramica in giardino.

Il mio posto preferito in estate è l’amaca in fondo al bosco della Spa, vicino al ruscello che nasce dal Ghiacciaio Pisgana.
L’estate è un massaggio tra gli abeti mossi dal vento e il cinguettio degli uccellini che li abitano Il bello è perdere un pomeriggio intero tra le sdraio nel prato, il ruscello kneipp e la tinozza fredda, un toccasana per corpo e mente.

La Tana si fa accogliente. L’aperitivo in terrazza al tramonto che, quando il tempo lo permette, si trasforma in una cena sotto le stelle è magia pura.

Autunno

L’autunno è quiete, staccare la spina, capire che la natura è la casa di tutti.
Le temperature sono l’ideale per trekking e passeggiate lungo le trincee e le creste del Tonale. I rifugi spesso sono già chiusi, ma il nostro pranzo al sacco può rendere la connessione con la natura ancor più profonda.
Il paesaggio si tinge di colori caldi e accesi, i larici cambiano aspetto col passare dei giorni e i prati si preparano al freddo inverno. Il silenzio è rotto solo dai cervi in amore, se sei fortunato riesci anche ad avvistarli.

In Autunno ogni raggio del sole è gioia. Si pranza all’aperto, si cena davanti alla stufa. Che energia l’escursione termica tra il giorno e la notte, ricordati di portare in valigia abbigliamento a cipolla.

I funghi, le caldarroste e la panca riscaldata del Centro Benessere riescono a dare un senso anche alle giornate più uggiose.

Inverno

Se ami sciare la Tana è perfetta, la pista passa di qui: un attimo e ti ritrovi a spasso tra i 100 km del comprensorio Pontedilegnotonale.
La sveglia tardi segue il sole, che lento fa capolino tra una cima e l’altra. La neve rende l’atmosfera incantata. Il silenzio accompagna le passeggiate mattutine. In poco tempo ti ritrovi alla pista di sci di fondo e a quella di pattinaggio sul ghiaccio. 

Il pranzo è conviviale, alla Tana si incontrano sciatori, amatori della montagna e famiglie in gita.

Il sole nel pomeriggio si nasconde, il calore avvolgente del Centro Benessere richiama gli abitanti della Tana.
Immaginati, in immersione nella piscina esterna durante una nevicata. Magia pura.

Primavera

Il disgelo. Il risveglio. La natura che prima sbadiglia e poi si fa bella.
La primavera a Ponte di Legno è un canto di gioia che invita a vivere e immergersi nell’aria aperta. 

Le cime sono ancora innevate ed è proprio questa la stagione perfetta per lo sci alpinismo, fuoripista come Pisgana e Pisganino arrivano direttamente ai piedi della Tana. 

I bucaneve colorano i prati e i torrenti riprendono la loro corsa verso il fondo della valle. Anche gli abeti rialzano le spalle e i larici senza foglie le rimettono fuori. Sui balconi della Tana compaiono i primi fiori.

logo La Tana dell'Orso

Trovaci

Via Case Sparse, 2
Loc. Val Sozzine
25056 Ponte di Legno

Contattaci

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
0364 901036
379 2227848


ELLE ERRE SRL (AZIENDA)

Vicolo Banzolini, 18 - Pontoglio (BS) | P.IVA 03913020982

Logo di ottosuperstudio

© La Tana dell'Orso. Tutti i diritti riservati.